h1

False Hamlet

14/07/2019

La frequentazione di Shakespeare — dalle tavole di un palcoscenico, s’intende, è una vera e propria ‘tecnologia del sé’. Una pratica dell’anima cha ha deciso di farsi abituazione, consapevole che il canone, — se lo si attraversa con tutti i sensi, per il tramite del respiro, dice tutto. È un po’ come andare al tempio, ‘andare da Shakespeare’, un atto laico, e riservato, di preghiera per il proprio sé. È in una di queste ‘visite al tempio’, che FALSE HAMLET // Opera teatrale in Fa maggiore 
mi è venuto incontro. L’esperienza che Andrea Cramarossa ha pensato, e cucito sui corpi di Isabella Careccia (Ofelia) e Federico Gobbi (Amleto), è certamente teatrale, ma anche intensamente poetica. (…)

Per continuare a leggere la Prefazione e acquistare il prezioso volumetto edito da Spagine invia una mail al Teatro delle Bambole.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: